Search Google Appliance

Titoli derivati e gestione del rischio i mod

  • Edizioni di altri A.A.:
  • 2018/2019

Dati insegnamento


Lingua Insegnamento:
ITALIANO 
Testi di riferimento:
- J. C. Hull, Opzioni, futures e altri derivati, 8a edizione. Il Sole 24 ore.
- Dispense fornite dal docente, reperibili presso la Copisteria Goliardica, V.le Pindaro
- Fogli di esercizi disponibili sul sito web del docente (https://economia.unich.it/) 
Obiettivi formativi:
Conoscere i derivati finanziari di base, i principi per valutarne il prezzo, i principali modelli matematici per descrivere la dinamica del prezzo delle azioni, le strategie di copertura dal rischio e le formule per il prezzo dei derivati che ne discendono. L’insegnamento, previsto nel piano di studi del Percorso in Economia e Finanza, ha l’obiettivo di fornire conoscenze quantitative specifiche:
- per figure professionali operative nei mercati finanziari;
- per attività di ricerca in Finanza presso Banche, uffici studi ed Enti di Ricerca pubblici e privati;
- specialisti in in contabilità e problemi finanziari - (2.5.1.4)– codice Istat;
- Tecnici del lavoro bancario - (3.3.2.2.0)- codice Istat;
- professione dei Consulenti Finanziari.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI:
I risultati di apprendimento attesi dell’insegnamento sono specifici dell’area matematico-statistica.

CONOSCENZE E CAPACITA' DI COMPRENSIONE:

Alla fine dell’insegnamento lo studente dovrà

- conoscere gli strumenti matematico-probabilistici di base utilizzati in Finanza;
- conoscere i principali prodotti finanziari negoziati sui mercati:
- conoscere le metodologie della moderna matematica finanziaria per la copertura e valutazione di titoli derivati;
- essere in grado di applicare le conoscenze acquisite a problemi di Finanza quantitativa. 
Prerequisiti:
Nozioni di Calcolo delle Probabilità e di Analisi Matematica. E’ prevista la propedeuticità dell’insegnamento di Calcolo delle Probabilità. 
Metodi didattici:
L’Insegnamento è strutturato in 40 ore di didattica frontale, suddivise in lezioni teoriche ed esercitazioni con la correzione di esercizi assegnati dal docente. Gli esercizi proposti dal docente permettono di verificare l’applicazione pratica degli argomenti visti a livello teorico.

Cicli di seminari di approfondimento tenuti da esperti e professionisti potranno affiancare la didattica frontale.

La frequenza è facoltativa, consigliata, e la prova finale sarà uguale per frequentanti e non. 
Modalità di verifica dell'apprendimento:
La verifica della preparazione degli studenti avverrà con esame scritto sugli argomenti trattati durante l'insegnamento e presenti nel programma. La prova scritta sarà composta da esercizi, i cui punti totali (33) saranno suddivisi sulla base delle domande presenti nella prova per importanza e difficoltà. Il punteggio finale sarà dato dalla somma dei punteggi parziali ed espresso in trentesimi, con possibilità di lode. 
Altre Informazioni:
Ricevimento settimanale durante il semestre di insegnamento e su appuntamento negli altri periodi. 

Derivati: forward, future e opzioni. Proprietà fondamentali. Alberi binomiali: strategia di copertura, valutazione neutrale al rischio. Formula di Cox-Ross-Rubinstein per la call e la put. Modello di Black and Scholes. Valutazione di derivati nel modello di Black and Scholes: copertura e valutazione neutrale al rischio. Formule di Black and Scholes per la put e la call. Stima della volatilità. Le lettere greche, delta-hedging per call e put.


Introduzione ai derivati: contratti forward, future e opzioni. Proprietà fondamentali delle opzioni su azioni. Strategie operative mediante opzioni. Alberi binomiali: ad 1 stadio ed a n-stadi, strategia di copertura, valutazione neutrale al rischio. Valutazione di opzioni americane. Forrmula di Cox-Ross-Rubinstein per la call e la put. Modelli continui: moto browniano, moto browniano generalizzato e moto browniano geometrico. Modello di Black and Scholes. Tasso di rendimento atteso e volatilità di un’azione. Lemma di Ito. Valutazione di derivati nel modello di Black and Scholes: formulazione del problema di copertura, risoluzione dell’equazione di copertura. Valutazione neutrale al rischio. Formule di Black and Scholes per la put e la call. Stima della volatilità in base ai dati storici, volatilità implicita. Le lettere greche, calcolo del delta di una call e di una put.